Scrittura per il web e ottimizzazione SEO

“Content is King” è un mantra che viene ripetuto costantemente, anche se poi sono in pochi a investire davvero nei contenuti. Ciò perché produrre contenuti di qualità e un lavoro dispendioso, sia in termini di tempo che di professionalità.

Eppure in un panorama affollato come il web, riuscire a distinguersi richiede la capacità di scrivere contenuti in grado di emergere rispetto alla concorrenza. Ogni testo ha le sue proprie regole e fondamentale è anche l’obiettivo di marketing che ci si è prefissati (per approfondire gli aspetti relativi alla creazione testi, vedere questo articolo su SEO Holmes).

Vediamo alcune caratteristiche base che deve possedere la scrittura per il web e poi approfondiamo gli aspetti centrali in ambito ottimizzazione SEO dei contenuti.

Come si scrive per il web

Per quanto banale potrebbe sembrare, in realtà non lo è per tutti, la lettura sul web è radicalmente diversa da quella su carta. Gli utenti non leggono necessariamente tutto, ma saltano da un paragrafo all’altro, in base ai passaggi di interesse. Il tempo che vi dedicano è minore e spesso leggono da un dispositivo con schermo ridotto.

Per questi motivi, la formattazione e impaginazione del testo è essenziale. Occorre dividere il testo in paragrafi, servirsi di elementi stilistici come grassetti e corsivi, inserire sottotitoli e non dimenticare anche i contenuti multimediali. Immagini e video in particolare consentono di coinvolgere e valorizzare il contenuto.

Blocchi di testo infiniti, senza alcuna “via di fuga” scoraggiano a priori il potenziale lettore. Il contenuto poi deve essere scritto tenendo ben a mente il potenziale utente che lo leggerà.

Mentre una guida deve necessariamente essere ampia, semplice e particolareggiata, un testo rivolto alla vendita dovrebbe essere più breve ed accattivante. Molto spesso è il copy delle pagine web che fa la differenza tra una conversione e una uscita dal sito, ma si tratta di un aspetto che ancora in molti sottovalutano.

Contenuti e ottimizzazione SEO

L’ottimizzazione SEO di un testo rappresenta un compromesso tra scrivere per gli utenti e farlo per un motore di ricerca. Gli algoritmi dei search engine infatti, per quanto sempre più evoluti, possono fare fatica a cogliere il topic di un testo scritto con troppe iperbole, giri di parole (la lingua italiana inoltre è piuttosto complessa).

Dunque bisogna prediligere una scrittura semplice che va dritta al punto. Per posizionarsi su una determinata serp poi bisogna anche intercettarne il search intent (se si tratta di una serp di vendita o di tipo informativo, ecc.).

Vi sono poi alcuni tag HTML che hanno una importanza essenziale lato SEO, vediamoli brevemente:

  • Title: il tag title è l’elemento on page di gran lunga più importante. Qui va inserita la parola chiave principale per la quale ci si vuole posizionare.
  • Meta Description: non ha una valenza diretta lato SEO, ma la ha lato marketing (può invogliare al click e aumentare il CTR).
  • Headings (H1, H2, H3, ecc): anche i sottotitoli vanno scritti con cura e in modo gerarchico. Anche qui vanno inserite parole chiave correlate che ci possono consentire di raccogliere traffico.
  • Immagini: le immagini vanno ottimizzate, sia come peso e dimensioni, che relativamente agli elementi testuali (in particolare va curato l’attributo ALT text)

Una considerazione finale relativa alla velocità del sito web. Si tratta di un aspetto sempre più importante anche in ambito SEO. Dunque prima di scrivere un testo assicurarsi che le pagine servite agli utenti siano veloci e facilmente fruibili.